La disciplina prudenziale recentemente emanata dalla Banca d’Italia ha inserito il rischio di non conformità alle normative di natura fiscale nel perimetro della funzione compliance. La verifica della conformità dell’attività della banca alle norme fiscali comporta un’analisi delle procedure aziendali, allo scopo di evitare che la non adeguatezza di un processo determini la violazione o l’elusione di norme fiscali , o l’eventualità che situazioni di abuso del diritto espongano l’azienda a rischi di sanzioni o reputazionali. Il controllo è esteso anche alle operazioni effettuate dalla clientela, per evitare il rischio che eventuali operazioni fiscalmente irregolari del cliente possano coinvolgere la banca. La prevenzione del rischio di non conformità fiscale comporta la definizione ex ante di procedure per prevenire le violazioni e la verifica ex post dell’adeguatezza di tali procedure.

Il responsabile della funzione compliance è incaricato di prevenire il rischio di non conformità,  ma, nel caso in cui all’interno della banca sia già presente una unità organizzativa che presidi la tematica fiscale, è consentito assegnare ad essa una specifica attività in materia, con la conseguenza che il responsabile della funzione fiscale potrà essere chiamato ad analizzare e valutare risvolti dell’operatività aziendale diversi da quelli normalmente osservati.

Per la prevenzione del rischio di non conformità fiscale va adottato un processo formalizzato che descriva procedure adottate, risorse coinvolte e attività di controllo previste, suddivise nelle tipiche fasi di un processo di gestione dei rischi: definizione del contesto, valutazione del rischio, trattamento del rischio, monitoraggio e comunicazione. In questo caso, alla funzione compliance potrebbero essere assegnate specifiche fasi di definizione del contesto, di trattamento del rischio, di monitoraggio e di comunicazione. Alla funzione fiscale potrebbe, invece, essere assegnata l’attività di valutazione puntuale di tutti i potenziali eventi di rischio fiscale a cui è esposta la banca.