Lo scorso 2 luglio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Regolamento attuativo del sistema pubblico di prevenzione, sul piano amministrativo, delle frodi nel settore del credito al consumo; lo stesso entrerà dunque in vigore il 16 c.m.

Come noto, il sistema di prevenzione è basato sull’archivio centrale informatizzato (in breve “archivio”) di cui all’articolo 30-quater del d. lgs. 141/2010, di cui è titolare il Ministero dell’Economia e delle Finanze (in breve “MEF”).

Si confermano le tempistiche già note; pertanto, sempre con riferimento alla data di entrata in vigore del Regolamento:

– entro trenta giorni gli aderenti diretti devono trasmettere al MEF i formulari (all.1 del Regolamento);

– entro sessanta giorni il MEF istituisce, anche sulla base delle indicazioni pervenute tramite i  formulari,  la  lista nominativa degli aderenti diretti;

– entro centoventi giorni gli aderenti diretti devono stipulare una apposita convenzione con Consap S.p.A., nominata gestore dell’archivio. Contestualmente alla stipula dovrà essere versato il contributo di adesione di cui all’art. 5.3, lett. a), del Regolamento.